Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2017

Composizione sempreverde

Per il calendario siamo ancora in autunno, eppure già da tempo si respira un'atmosfera prenatalizia.
No, per me è ancora presto per addobbare la casa in attesa del Natale!
Se poi voglio rispettare la tradizione, devo aspettare la festa dell'Immacolata, ovvero l'8 dicembre, prima di fare l'albero di Natale.
Però una alla volta sto facendo scomparire tutte le decorazioni prettamente autunnali con cui avevo decorato la casa: le zucche, i crisantemi, le ghirlande con alchechengi...
Al loro posto ho cominciato a mettere qua e là piccoli tocchi sempreverdi.
Tutto ciò che mi occorre lo trovo in giardino: rami di pino e di juniperus.
Sono piante sempreverdi che da tempo uso per le mie decorazioni invernali.
Oltre ad essere in linea con la stagione, hanno il vantaggio di durare a lungo anche da recisi, senza perdere aghi o sporcare in giro per casa e, altra dote non trascurabile, sono pure fortemente aromatici, diffondendo un buon sentore di resina.
A questi aggiungo anche dei rametti …

Composizione con alberelli di smalto

La scorsa settimana ho realizzato dei piccoli alberelli smaltati, cioè fatti proprio con lo smalto per le unghie.
Sono figurine stilizzate, dalla linea molto semplice e un po' naïf.
La mia idea era di utilizzarli per creare dei micro-paesaggi...
Ho riempito di terra due vasetti e ho appoggiato sopra qualche zolla di muschio, facendolo aderire bene, poi l'ho spruzzato generosamente di acqua con un nebulizzatore, ossia con un comunissimo flacone spray dei detergenti, accuratamente ripulito.
Fatto questo, mi è bastato infilare gli alberelli nel muschio.
Et voilà...
Facile, vero?
Ho impiegato più tempo a fare le foto che non a realizzare le micro-composizioni! 

Questi vasetti non necessitano di cure, solo una spruzzata di acqua di tanto in tanto per mantenere fresco il muschio.
E poi basta aggiungere una catena di lucine per creare un'atmosfera natalizia...

Per mimetizzare il cordoncino di led, ho aggiunto una manciata di tronchetti di legno attorno ai vasetti ma, come puoi vedere nell…

Le bacche della vite americana

La Vite americana (Parthenocissus quinquefolia) è la pianta che regala una delle più appariscenti colorazioni autunnali.
Le sue foglie infatti prima di cadere assumono stupende tonalità, dal rosso vivo al porpora, dal giallo all'arancio, con sfumature bronzee. 
Davanti a tale spettacolare bellezza, passano invece quasi inosservate le sue bacche...
Eppure anch'esse sono bellissime, piccole sferette blu simili ai mirtilli, portate a mazzi su steli rosso fuoco. 
Questi frutti maturi sono molto graditi agli uccelli, ma la maggior parte delle bacche è destinata a cadere per terra.
In campagna ho dei lunghissimi filari di vite americana che ricoprono  alcune vecchie reti di recinzione: prima o poi dovrò intervenire a fare pulizia anche qua, ma per il momento ho altre priorità e lascio fare alla Natura.


Osservando le bacche da vicino, ho notato anche la particolarità degli steli che, oltre ad avere un fantastico colore rosso che crea un forte contrasto con il blu dei frutti, hanno una fo…

Alberelli smaltati

Di recente ho visitato una mostra dedicata all'arte dello smalto, una tecnica decorativa versatile che trova applicazione in ambiti molto diversi, dall'oreficeria, all'architettura, alla moda, all'arredamento, solo per citarne qualcuno, ma con risultati sempre di grande fascino.
Ispirata dalle opere esposte, ho cercato un'idea per potermi cimentare anch'io con qualche lavoretto, ma ben consapevole dei miei limiti in ambito artistico e soprattutto della mia scarsa manualità.
L'unico tipo di smalto che conosco e di cui dispongo notevoli quantità, è invece quello per le unghie!
Tra l'altro mi sono anche ricordata di alcuni ciondoli, visti anni fa in un mercatino del fai-da-te, dall'effetto traslucido e opalescente, simili a vetri smaltati, ma realizzati proprio con lo smalto per le unghie. 
Non avevo però la più pallida idea del procedimento di lavorazione ma...perchè non provare?
Dopotutto potevo sperimentare, magari usando senza rimpianti quegli smalti da…

Colazione da California Bakery

La scelta di un posto dove fare colazione a Milano è davvero illimitata: ce n'è per tutti i gusti e per tutte le tasche!
California Bakery è stata la prima caffetteria americana aperta a Milano più di 20 anni fa, con specialità sia dolci che salate, ma tutte realizzate artigianalmente e quotidianamente.
Da allora questo piccolo angolo d'America si è allargato e ora ci sono ben sei negozi sparsi in tutta la città, aperti da colazione fino a cena.

Gli ambienti sono informali e richiamano alla mente le vecchie latterie anni '60, con le pareti rivestite da piastrelle rettangolari bianche e arredi essenziali.
Si può fare una veloce colazione in piedi, appoggiandosi alle lunghe mensole del locale ma, come sai, io preferisco sempre ritagliarmi qualche minuto in più per gustare la mia colazione stando comodamente seduta.
Del resto a Milano anche il servizio al tavolo è generalmente veloce e da California Bakery, mentre aspetti di essere servito, ti portano pure un bicchiere e una caraf…