Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2017

Le Giornate di Studi di Orticola di Lombardia

La scorsa settimana ho partecipato al secondo ciclo delle Giornate di Studi di Orticola di Lombardia, un imperdibile appuntamento dedicato alla cultura delle piante che quest'anno si è focalizzato sulle piante italiane o meglio, su quelle piante spontanee o naturalizzate che fanno parte della flora italiana.
Il tema della due giorni di conferenze si lega perciò a quello scelto quest'anno per la XXII Mostra di Orticola che si terrà ai Giardini Pubblici la prossima settimana.
La prima giornata di conferenze è stata dunque dedicata alle piante spontanee e ha visto tra i numerosi interventi quello di Gérard Weiner, vivaista francese del Luberon ma soprattutto un vero cacciatore di piante, e del paesaggista Antonio Perazzi che ha raccontato la sua esperienza nell'introduzione delle cosiddette 'piante vagabonde' nei giardini da lui progettati.
Molto spazio è stato riservato ai vivaisti italiani come Mario Mariani che ha parlato della coltivazione a scopo ornamentale dei mus…

Rosa banksiae lutea

La primavera regala un caleidoscopio di fioriture, ma una delle più spettacolari è certamente quella della Rosa banksiae var. lutea.
La sua è una fioritura precoce rispetto a quella delle altre rose, impossibile non notarla anche perchè i suoi rami lunghi e flessuosi ricoprono intere superfici o formano rigogliose cascate di piccoli fiori giallo-dorato riuniti a mazzetti.
E' una 'rosa botanica' cioè una specie spontanea, originaria della Cina, ed è una sarmentosa molto vigorosa.


Ho raccolto in questo post una galleria di foto delle più spettacolari Rosa banksiae var.lutea che mi è capitato di incontrare.
Nella Scuola di Agraria del Parco di Monza...

Nell'Orto Botanico di Brera, a Milano...


Questa invece l'ho fotografata dalla cupola dell'Osservatorio Astronomico di Brera: nasce in un giardino di una casa d'epoca e ha raggiunto i tetti...

Poichè fiorisce sui rami dell'anno precedente, questa rosa non va potata in inverno perchè si perderebbe gran parte della s…

Love: un amore di mostra

Da qualche tempo mi sto avvicinando all'arte contemporanea.
Non è facile perchè richiede uno sforzo in più al solo guardare un'opera, bisogna capire l'idea che le sta dietro e non sempre la risposta è chiara e immediata.
Di recente ho visitato Love, una mostra di arte contemporanea dedicata all'amore.
Il tema dunque è molto chiaro a tutti.
Il percorso espositivo raccoglie 39 opere che offrono un caleidoscopio di interpretazioni dell'amore, raccontato attraverso il linguaggio di famosi nomi dell'arte moderna che si esprimono attraverso la pittura, ma anche la scultura, la musica, i video, le installazioni e la fotografia.
Niente a che fare perciò con immagini sdolcinate o stucchevoli!
Alcune opere sono conosciutissime come appunto Love di Robert Indiana, che apre la mostra.
E' quel quadrato di lettere, di cui una storta, che dagli anni '60 è entrato nell'immaginario collettivo nella sua semplicità...
La mostra è anche l'occasione per avvicinarsi ai più…

Una domenica tra i tulipani

Aprile è il mese dei tulipani e proprio in questo periodo sono tanti i parchi che aprono al pubblico per mostrarne le variopinte fioriture.
L'ho già detto più volte, il tulipano non è tra i miei fiori preferiti, ma quest'anno mi sono lasciata coinvolgere da una delle tante manifestazioni a tema dalle quali di solito preferisco tenermi a debita distanza.
Sono andata quindi a Pralormo, nel parco del castello medievale tra Asti e Torino, dove dal 2000  si tiene Messer Tulipano.
Quando si va a visitare eventi floreali di questo genere bisogna necessariamente tener conto della elevata presenza di pubblico, che naturalmente si concentra in questo periodo, quando la fioritura dei tulipani è al massimo dello splendore.
Se ne hai la possibilità, una visita infrasettimanale è sicuramente preferibile.
I bulbi del Castello di Pralormo provengono ogni anno dall'Olanda e per la fioritura di quest'anno nel parco ce sono oltre 90.000!
Le aiuole che attirano maggiormente l'attenzione del…