Passa ai contenuti principali

White in the city: Un giardino di fiori bianchi

Durante la Milano Design Week in programma dal 4 al 9 aprile si svolgerà White in the city,  un progetto che racconterà il bianco nelle sue declinazioni cromatiche e simboliche.
Si tratta di un percorso culturale tra architettura, design, arte e lifestyle ideato dal designer Giulio Cappellini, direttore e curatore artistico dell'iniziativa, insieme a Claudio Balestri, presidente di Oikos e main sponsor dell'evento.
Sono stata dunque invitata a unirmi al progetto come Blogger Friend, per raccontare la mia personale interpretazione del bianco.
Del resto nel mio giardino io coltivo da sempre solo fiori bianchi!
Avere un giardino bianco è stata per me la naturale soluzione a un problema molto comune nei piccoli giardini urbani, spazi preziosi per chi vive in città, ma spesso simili a stanze senza soffitto dove il sole è schermato da muri di recinzione e alte siepi, che dividono la proprietà dai vicini e dalla strada.
In alcuni angoli del mio giardino addirittura il sole non arriva mai, in altre ci riesce solo per poche ore e spesso filtrato dagli alberi del vicinato...insomma, qui predomina l'ombra!
Ho scelto perciò piante a fiore bianco per la necessità di illuminare e rischiarare il mio piccolo spazio verde, perchè qualsiasi altro colore non risalterebbe o addirittura lo renderebbe ancora più cupo.
E non credere che il bianco renda un giardino piatto e monotono!
Non si tratta di mancanza di colore: dal bianco puro al cremoso, esistono infinite tonalità di bianco che vengono esaltate dalle diverse gradazioni di verde che rimane comunque l'ossatura del giardino.
Fiori bianchi per ogni stagione, sono come le tessere di un mosaico vegetale: impossibile elencarli tutti!
In questo post ti mostro solo alcune foto ma, se leggi i miei blog da qualche tempo, avrai certamente visto quanti fiori bianchi si alternano in ogni periodo dell'anno...
senza dimenticare le diverse piante dalla foglia variegata di bianco che contribuiscono a creare un armonico insieme di sfumature... 
Ci sono esempi irraggiungibili di giardini bianchi, basti solo citare il famoso White Garden di Vita Sackville-West a Sissinghurst ma, anche in un fazzoletto urbano di terra, il bianco riesce a diffondere la sua bellezza raffinata ed elegante.
Ma non solo...
Quando apro il portone di casa, il mio giardino bianco mi accoglie come un'oasi di pace e serenità, trasmettendomi perfino una sensazione ineguagliabile di freschezza durante i mesi più caldi dell'anno.
Il fascino di un giardino bianco poi è percepibile anche di notte.
Nessun altro colore risalta nel buio come il bianco, che ne esce addirittura esaltato dalla luce dei lampioni e perfino da quella evanescente delle candele...

Uno dei momenti migliori della giornata per godere il fascino di un giardino bianco è proprio dopo il tramonto, quando le temperature consentono di restare all'aperto.
L'ombra screziata di bianco trasforma il giardino in un luogo magico e romantico e l'aria si riempie di dolci e inebrianti fragranze...eh sì, perchè la maggior parte dei miei fiori bianchi è anche profumata!



Commenti

  1. Il tuo giardino risplende di luce propria:è bellissimo!Naturale come il bucato bianco che il sole a volte ingiallisce e cambia le sfumature.
    Bellissimo post, traspare tutto l'amore per le piante e per il bianco.
    Buon lunedì carissima Luisella. 🏵 🌺 🌼 🌷 🌿

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Laura!
      E poi è la dimostrazione che anche un fazzoletto di terra in città può essere trasformato in un'oasi privata di benessere.
      Buona settimana!

      Elimina
  2. Ho imparato molto da questo post..sinceramente non ho mai pensato a quanta luce si ottiene con i fiori bianchi in un giardino piccolo e ombreggiato! Splendidi fiori e le piante e posso solo immaginare la gioia nel vederli in piena fioritura..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Biljana e benvenuta nel mio blog! 🌼
      Ciao! 😊

      Elimina
  3. Splendido, stupendo, affascinante, aggraziato, carino, delizioso, elegante, equilibrato, gradevole, grazioso, incantevole, magnifico, notevole, piacevole, appariscente, armonioso . . . fffiuu non ho più fiato per descriverlo ^___^
    Mi sembrava povero scrivere solo: Bellissimo!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E io invece sono senza parole, anzi no, solo una...grazie!❤️ ❤️ ❤️

      Elimina
    2. si vero scrivere bellissimo è poco
      ma anche io fatico a trovare le parole
      complimenti

      Elimina
    3. Grazie!!!!
      🌼🌼🌼🌼🌼

      Elimina
  4. Che spettacolo il tuo giardino davvero complimenti...molto interessante il tuo post...un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' solo un fazzoletto di terra, ma è il mio rifugio.
      Grazie Gabri, un bacione anche a te! 🏵 🌷 🌹

      Elimina
  5. Spesso quando vedo un fiore bianco penso al tuo giardino,sono anche i miei preferiti.Bellissimi i tuoi. Ciao,valentina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Valentina, mi fa sempre sorridere quando un'amica mi dice di associare i fiori bianchi a me e al mio giardino, ma ormai in tanti mi conoscono come 'quella dei fiori bianchi' 😁
      Ciao! 🌼🌼🌼🌼

      Elimina

Posta un commento

Vuoi lasciare un commento?
Sarò felice di leggerlo e di risponderti!

I post più letti della settimana

Fagiolini viola

Non sono una novità, i fagiolini viola sono in commercio già da parecchi anni ma io li ho comprati per la prima volta solo in questi giorni.


Il bel colore viola scuro riguarda però solo l'esterno dei fagiolini che, spezzandoli, rivelano l'interno verde...


Li ho fatti lessare come mia abitudine ma, non appena l'acqua ha cominciato a riscaldarsi, i fagiolini viola hanno rapidamente cambiato colore...




e sono diventati completamente verdi...


Sinceramente, una volta cotti, mi sono sembrati uguali nel gusto ai fagiolini normali e, avendo perso il bel colore viola, hanno perso a mio parere il loro aspetto più interessante.
Ma questa è ovviamente la mia personalissima opinione e io non sono notoriamente una buongustaia che sa apprezzare le sfumature di gusto.
Di positivo ho notato invece la totale assenza del 'filo'.
Ho letto che si possono mangiare crudi, magari aggiungendoli a pezzetti nelle insalate, sfruttandone così la loro particolarità cromatica.
E perciò ci ho provato anch…

La pianta dai semi a cuore

Il nome botanico di questa pianta suona un po' bizzarro e difficile da ricordare: Cardiospermum halicacabum.
Se invece ti dico che nei Paesi dove è largamente coltivata viene chiamata comunemente Love-in-a-Puff Vine o anche Heartseed, non ti sembra già meglio?
Io l'ho scoperta per la prima volta anni fa, nell'Orto Botanico di Valmadrera, dove i suoi frutti simili a gonfi palloncini verdi avevano subito catturato la mia attenzione.
Il curatore dell'Orto Botanico, accortosi del mio interesse, mi aveva generosamente regalato una manciata di semi che avevo custodito fino alla primavera successiva.
Purtroppo io sono una seminatrice pigra, infilo i semi a caso qua e là senza mettere cartellini nei vasi e poi...lascio fare alla natura!
Capita così che in seguito alle mie sconsiderate abitudini e alla mia pessima memoria, nei pochi ma deleteri raptus di pulizia del giardino io estirpi germogli e svuoti vasi, salvo poi rendermi conto del disastro compiuto solo dopo qualche mese.
E pr…