Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2017

Colazione da Ammu

Questo piccolo e delizioso angolo di Sicilia nel cuore di Milano l'ho scoperto solo da poco, ma ne sono rimasta subito conquistata.
Sarà merito degli strepitosi cannoli dalla cialda croccante e friabile, creati e farciti al momento con ricotta proveniente da selezionati caseifici palermitani?


Il cannolo siciliano è una delle specialità più conosciute della pasticceria italiana e i cannoli di Ammu sono prodotti quotidianamente con materie prime di qualità provenienti dalla Sicilia...


Ammu si trova sotto i portici del Carlyle Brera, seminascosto da una spettacolare cascata di edera...


mentre due aiuole di limoni invitano all'ingresso...


Le piante sono anche all'interno e rendono il locale molto accogliente...


Ho deciso dunque di fare qui una delle mie famose colazioni fuori casa.
Quando ho chiesto un caffè marocchino, il cameriere mi ha suggerito di provare  la versione sicula: ricotta fresca, caffè palermitano Morettino con il tocco finale della cialda croccante dei cannoli di Amm…

I crochi nel Parco di Monza

Abito a due passi dal Parco di Monza, non devo nemmeno prendere l'auto per raggiungerlo, eppure non ci vado poi così di frequente.
Il periodo però in cui ci vado più spesso a fare le mie passeggiate è proprio questo, sul finire dell'inverno, quando mi piace assistere al risveglio della natura...


Il Parco di Monza racchiude all'interno delle sue mura ambienti e realtà molto diversificate, che vanno dalla fattoria, alle ville storiche, al golf club, fino all'autodromo, tanto per farti qualche esempio.
La flora dunque non è presente in maniera omogenea sul territorio.
Ogni specie ha i suoi luoghi preferiti, spesso molto circoscritti, ma io so dove trovarli.
Tra i primi fiori a comparire nel parco ci sono i crochi selvatici (Crocus biflorus)...


E' un croco spontaneo dall'aspetto delicato, con petali bianchi solcati da strie longitudinali color violetto scuro.
Questa piccola bulbosa ha colonizzato una striscia di prato a ridosso di una strada molto frequentata del parco, e…

Manolo Blahnìk - la mostra - seconda parte

Come promesso, continuo oggi il mio racconto sulla mostra The Art of Shoes, in corso ora a Milano nelle sale museali di Palazzo Morando.
La sezione della mostra intitolata Gala raccoglie le creazioni più eccentriche, fabbricate con materiali incredibilmente pregiati.


Qui sono esposte anche le 22 paia di scarpe della collezione Marie Antoinette, create da Blahnìk nel 2006 per il film di Sofia Coppola sulla regina francese.


Manolo Blahnìk fu contattato dalla costumista, la pluripremiata Milena Canonero, che gli assegnò il compito di realizzare le calzature per il film con una sola indicazione: 'Non essere troppo accademico, falle sexy!'


Ciò non ha impedito a Blahnìk di studiare le calzature del XVIII secolo, osservando diverse collezioni e in particolare quelle conservate al  V&A Museum di Londra.



Accanto alle scarpe del film, la mostra milanese espone una scarpa originale della seconda metà del 1700, proveniente dalla collezione di Palazzo Morando, in un dialogo tra arte antica…

Manolo Blahnìk - The Art of Shoes

Le scarpe di Manolo Blahnìk non sono semplici accessori di moda, ma capolavori di design contemporaneo e  proprio in questa ottica va considerata la mostra dedicata a uno dei più celebri creatori di calzature...


A Milano, nelle sale museali di Palazzo Morando, sono raccolte 212 scarpe provenienti dall'archivio privato di Blahnìk (che raccoglie oltre 30.000 modelli) ma anche 80 disegni  che non sono solamente dei suggestivi bozzetti ma possono essere considerati delle piccole opere d'arte.
La mostra è suddivisa in 6 sezioni tematiche.
La prima è intitolata Core ed espone le calzature dedicate a personaggi storici o contemporanei che hanno ispirato Blahnìk...


Davanti ad ogni modello sono rimasta incantata ad osservare la ricchezza dei materiali, l'uso audace del colore, la costruzione intricata eppure leggiadra che rivela le infinite fonti di ispirazione, in un mix ben dosato di eleganza e stravaganza.
Credo di aver fotografato tutti i 212 modelli esposti ma, non temere, te ne m…