Passa ai contenuti principali

Latte Art

C'era una volta il semplice cappuccino, con il latte montato a formare una soffice schiuma.
Poi è arrivata la 'Latte Art', ovvero l'arte di servire il cappuccino decorato da disegni eseguiti con rapidità e destrezza, per una presentazione esteticamente accattivante...



Le forme più semplici da fare e quindi più diffuse sono il cuore e la foglia...




e vengono eseguite su qualsiasi prodotto di caffetteria. 
Questo ad esempio è un cappuccino al tè matcha...


Ho scoperto poi che si svolgono regolarmente i campionati nazionale e internazionali di 'Latte Art' e si organizzano corsi specifici per padroneggiare la tecnica, basata su abili movimenti del polso.


Un'alternativa alla 'Latte Art' è il 'Topping' che consiste nel decorare il cappuccino utilizzando una salsa di cioccolato distribuita sulla superficie e lavorata con uno strumento a punta...


Il risultato è estremamente decorativo e l'esecuzione è molto più facile, ma il gusto del cappuccino a mio parere ne esce snaturato.

Di certo un decoro non è indispensabile per un buon cappuccino, ma ormai se al bar me lo servono senza disegno io ci rimango male!

Commenti

  1. Ahahahah!Sei viziata:pure il cappuccino con il disegno! Scherzi a parte, trovo carino rinnovarsi, stare al passo con la presentazione, la cura e proporre ai clienti queste piccole 'chicche'.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sempre vengono bene questi disegni, ma apprezzo sempre l'impegno.
      A volte però sono dei piccoli capolavori: sono rimasta a bocca aperta nel vedere il disegno fatto da Marchesi (la prima foto in alto) dove il fiore aveva addirittura il pistillo!
      Ciao! :)

      Elimina
  2. Quando ordino un caffè NORMALE mi guardano strana. Adesso capisco perché. Il top Ping mi mancava. Ma quante ne sai????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I baristi di oggi hanno tutta la mia comprensione: in effetti nessuno chiede più un caffè normale, tutti hanno richieste che rasentano spesso l'assurdo, tipo 'caffè lungo, macchiato caldo ma in tazza fredda e con spolverata di cacao'.
      C'è da diventare matti!

      Elimina
  3. Ho visto camerieri scrivere il nome delle clienti col cacao per fare i galanti con loro. La tecnica era semplice, fare gli occhi dolci e chiedere il nome alle nuove clienti, che poi ogni giorno ricevevano il cappuccino con schiuma personalizzata. Una Maria Antonietta li avrebbe messi però in serie difficoltà ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah...troppo forte!!!
      Questa non mi è mai capitata, ma posso capire, ormai ho una certa età ;) e le galanterie nei miei confronti si diradano :D
      Credo però che anche scrivere il mio nome su un cappuccino li avrebbe messi in difficoltà :D
      Ciao! :)

      Elimina
  4. Qui patria del caffè preso in purezza assoluta,gia il cappuccino è guardato in po' strano figurati se chiedo il nome sulla schiuma:)ma confesso che non mi dispiacerebbe affatto.valentina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per il caffè posso capire ;)
      Ti confesso che le prime volte, il cappuccino 'disegnato' mi infastidiva un po', ma ora se non me lo fanno, mi sembra di avere un servizio meno accurato :D
      Ciao! :)

      Elimina
  5. Uuuu il cappuccino al tè matcha mi manca proprio! Devo dire che ultimamente al bar prendo sempre il cappuccino e mi sono resa conto che non tutti sono bravi a preparare quella buonissima schiumina! il disegno è molto carino, ma alcuni dovrebbero prima imparare a fare la schiuma poi la decorazione ;) a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il cappuccino matcha è davvero delizioso, te lo consiglio.
      L'unico inconveniente è doverlo bere rapidamente per evitare che la polvere di tè matcha si depositi sul fondo.
      Ciao! :)

      Elimina

Posta un commento

Vuoi lasciare un commento?
Sarò felice di leggerlo e di risponderti!