Passa ai contenuti principali

Gelato casalingo di melone

In questo periodo sono in vena di esperimenti in cucina, porta pazienza!
Dopo i dolcetti super-veloci, ho deciso di provare a fare il gelato di melone anche se non ho la gelatiera.

 
Giusto per fare una prova, ho messo nel mixer la polpa di tre fette di melone...


poi ho aggiunto un bel po' di latte condensato.
A occhio saranno stati circa 200 gr, era una confezione che avevo aperto la scorsa settimana e ne era rimasta meno della metà.
Perchè ho aggiunto proprio il latte condensato?
A parte l'intenzione di finire la confezione, volevo dare più cremosità al mio gelato


Per bilanciare il gusto, ho aggiunto il succo di un limone e un pizzico di sale.
Poi ho frullato il tutto...


e ho versato il composto in una terrina piuttosto larga.
L'ho ricoperta con la pellicola e l'ho messa nel congelatore...


Non avendo la gelatiera, che continua a smuovere il composto mentre gela, dopo un'ora ho tolto la terrina dal congelatore e, aiutandomi con una forchetta, ho mescolato il quasi-gelato che si stava rapprendendo, diventando cremoso...


Ho rifatto l'operazione altre quattro volte durante la giornata, per evitare di ottenere un blocco duro, ghiacciato e ingestibile.
Con la forchetta smuovevo il composto e poi lo rimettevo nel congelatore...


Et voilà...


Ecco il mio gelato casalingo di melone, pronto per la merenda in giardino!


Era la prima volta che provavo a fare il gelato in casa ma, visto che l'esperimento ha avuto successo con le mie cavie-umane, proverò a rifarlo anche con altri tipi di frutta.
Intanto ho già in mente una variante, con lo yogurt al posto del latte condensato...

Commenti